top of page
20210202_115608.jpg

Benvenuto nel blog della Scrivente Errante! 

Uno spazio dove conoscere una Mamma, AUTRICE degli ARTICOLI e delle RECENSIONI che troverete su questo blog, appartenente alla generazione dei Millennials di due bambine Cosmopolite, a cui spero di poter dare gli strumenti per realizzare i loro sogni ed essere FELICI! 

I RESORT DI BUTLIN SONO LUOGHI COLORATI COME LA FAMIGLIA COSMOPOLITA!




Quando nel 1938 fu approvata la prima legge sulle ferie retribuite, che dava diritto a due settimane di ferie pagate all'anno, l'aspettativa di una vacanza annuale per la famiglia era ormai consolidata. Billy Butlin individuò ciò di cui le persone avevano bisogno per rendere le loro vacanze più facili e divertenti. Fornì quello che volevano al momento giusto e al prezzo giusto: alloggio e intrattenimento per tutte le stagioni a un prezzo accessibile e tutto compreso.
Nel 1936, Billy Butlin cambiò il volto delle vacanze britanniche.
Il suo obiettivo era quello di rendere accessibile a tutti la vacanza al mare in Gran Bretagna. Tutto ebbe inizio con una breve visita a Barry Island, dove Billy si sentì dispiaciuto per le famiglie che alloggiavano in pensioni scialbe e che non avevano molto da fare. Voleva creare un "luogo di colore e di felicità", dove si sarebbero svolte attività e intrattenimenti di qualità, in modo che le famiglie potessero davvero godersi il tempo trascorso insieme.
Così, nel 1936, Billy acquistò un terreno a Skegness (dove ancora oggi si trova il resort) e si impegnò a realizzare questo sogno.
Billy non fu solo il pioniere di un modo completamente nuovo per le famiglie britanniche di godersi una vacanza al mare, ma fu anche un pioniere nel mondo dei servizi. Voleva che le famiglie si sentissero davvero accudite e curate durante la loro permanenza, e così costruì un team che stabilì lo standard per fornire un servizio brillante ai suoi ospiti. Forse li conoscete come Giubbe Rosse.



Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page