IL VILLAGGIO SOLARE E IL SUO CONTESTO



Buongiorno a tutti! Sono di nuovo qui, Panda Sognante, a parlarvi del Villaggio Solare e dei suoi abitanti! Prima di introdurvi ciascuno di essi, pero', vorrei fermare l'attenzione sul contesto in cui fu scritta questa favola: lo S.V.E.

Questo acronimo significa SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO ed e' una ghiotta opportunita' a disposizione di TUTTI i ragazzi EUROPEI dai 18 ai 30 anni di fare un'esperienza all'esperienza all'estero con vitto e alloggio pagato. Lo scopo di questo programma e' prima di tutto quello di formare una COSCIENZA EUROPEA. Inoltre, attraverso la formazione non formale, i volontari trovano gli spazi per esprimere ed imparare facendo!

Personalmente, lo raccomando a tutti i ragazzi che hanno appena concluso le superiori, prima ancora di iscriversi a un corso di laurea o di iniziare un lavoro!

I progetti sono in campi diversi, bisogna trovare il proprio campo di interesse, le proprie aspirazioni e i propri interessi, mandare la lettera di presentazione e VIA!

Nel lontano 2013 svolsi personalmente il mio SVE in Romania. Il titolo del mio progetto era LINKING GENERATIONS. Era perfetto per me, fresca di laurea magistrale proprio sulla rappresentazione delle GENERAZIONI nella narrazione televisiva ITALIANA!

Se vorrete, nel corso di queste settimane vi presentereremo su questo blog un altro risultato realizzato durante la mia esperienza, in collaborazione con le mie colleghe provenienti da Armenia, Bulgaria e Italia/Francia: oltre a scrivere una fiaba multiculturale, infatti, abbiamo avuto la possibilita' di interagire con persone anziane, persone che nacquero molto prima di noi, e abbiam chiesto loro di parlarci di quattro temi importanti della vita umana, quali la multiculturalita', la guerra, le storie d'amore e l'infanzia.

Troverete in queste interviste i componenti di una famiglia che si e' formata successivamente alla mia esperienza SVE, per la precisione nel 2018, e che abita anch'essa in qualche modo nel villaggio solare.

Questa famiglia si chiama Chuk ed e' una FAMIGLIA nonostante nessun componente sia uguale all'altro, seppur con qualche somiglianza... La cosa che unisce questi quattro personaggi e' l'AMORE, una forza presente in natura che puo' realmente unire il BIANCO e il NERO (basta che non siano messi a strisce, la bandiera dell'altra squadra di Torino non ci piace!), tutti i colori dell'ARCOBALENO, al di la' dei confini e delle fazioni che hanno, purtroppo, contraddistinto la storia dell'umanita'.

La tigre vi introdurra' ai COLORI sgargianti del MULTICULTURALISMO, io - PANDA SOGNANTE - vi raccontero' le esperienze vissute durante la Seconda Guerra Mondiale, il serpente sibilera' le storie d'amore vissute da due nonne rumene; infine, un'elefante e una coccinella vi porteranno indietro nel tempo raccontandovi aneddoti dell'infanzia vissuta agli inizi del secolo scorso perche' "Tutti i grandi sono stati piccoli, ma pochi di essi se ne ricordano”.

Abbiate pazienza, la famiglia Chuk e' molto impegnata a raccogliere storie del mondo e non potra' raccontarvi tutte queste storie in un solo giorno. Come "il piccolo Principe" ci insegna, Se tu vieni, per esempio, tutti i pomeriggi, alle quattro, dalle tre io comincerò ad essere felice. Col passare dell’ora aumenterà la mia felicità. Quando saranno le quattro, incomincerò ad agitarmi e ad inquietarmi; scoprirò il prezzo della felicità! Ma se tu vieni non si sa quando, io non saprò mai a che ora prepararmi il cuore… Ci vogliono i riti”.

Segnatevi percio' in agenda queste date:

la tigre vi parlera', oltre ad oggi, anche l'8 gennaio, e il 15 gennaio;

io tornero' per raccontarvi delle esperienze personali vissute durante la guerra nel giorno del compleanno di Rabbie Burns, il 25 gennaio, e poi il 1 febbraio, nella giornata dei calzini spaiati ovvero l'8 febbraio, ed infine il giorno dopo San Valentino, il 15 febbraio;

il serpente sibilera' le sue storie d'amore in occasione del compleanno di B.P., il fondatore dello scoutismo, il 22 febbraio, e il giorno prima del primo compleanno di Chimamanda Lavinia, il 1 marzo; l'elefante e la coccinella, invece, vi porteranno nell'infanzia delle nostre nonne rumene durante la giornata internazionale della donna, l'8 marzo.



Un'ultima avvertenza: al momento della pubblicazione delle interviste tematiche, il codice linguistico con cui verranno presentate sara' il rumeno e l'inglese perche' in queste due lingue son state raccolte dalle volontarie. Durante il 2021 integrero' anche con l'italiano!



CONTINUA... (SE VORRETE)



Post in evidenza
Post recenti
Archivio