top of page
20210202_115608.jpg

Benvenuto nel blog della Scrivente Errante! 

Uno spazio dove conoscere una Mamma, AUTRICE degli ARTICOLI e delle RECENSIONI che troverete su questo blog, appartenente alla generazione dei Millennials di due bambine Cosmopolite, a cui spero di poter dare gli strumenti per realizzare i loro sogni ed essere FELICI! 

LA SCRIVENTE ERRANTE E' TORNATA A SCUOLA!



STRUTTURA E ORGANIZZAZIONE DELL'INDUSTRIA DEI VIAGGI E DEL TURISMO
Alla fine di questa sezione dovrete
comprendere alcune delle definizioni utilizzate per facilitare la comprensione della terminologia del settore
Essere in grado di classificare i settori industriali
Essere in grado di spiegare la catena di distribuzione e i processi/benefici dell'integrazione, comprese le nuove tendenze/gli sviluppi del settore.
INTRODUZIONE
Questa sezione fornisce una panoramica sul ruolo del principale produttore di beni e servizi nel settore dei viaggi e del turismo. Si inizierà con lo studio delle definizioni dei termini comunemente utilizzati dal settore.
DEFINIZIONI
Gli articoli sul turismo e le statistiche sui visitatori non possono essere compresi appieno se il lettore non conosce la definizione esatta dei termini utilizzati.
I termini comunemente utilizzati sono:
turismo/turista Il turismo è il movimento temporaneo di persone verso destinazioni al di fuori dei luoghi in cui normalmente vivono o lavorano, e le loro attività durante il soggiorno in queste destinazioni.
turista/turista in uscita
In entrata
Visita turistica
turista/turista internazionale
Soggiorno nazionale
Viaggi turistici Quando le persone si recano in un luogo per partecipare a un incontro di lavoro.
turista/turista d'affari
Tempo libero
Notti turistiche
Escursionista
Il turista dovrà viaggiare e avrà uno scopo per farlo. Inoltre, può richiedere alcuni servizi come l'alloggio per i pernottamenti e informazioni sulla zona visitata, con le cose da fare e da vedere.
Prima di esaminare l'organizzazione dell'industria dei viaggi e del turismo, sarebbe utile ampliare ulteriormente la nostra idea di turista e di turismo. I turisti si dividono, soprattutto a fini statistici, in turisti nazionali e internazionali:
i visitatori/turisti nazionali sono turisti britannici che vivono in un'altra parte del Regno Unito - o, in alcuni studi, sono turisti europei che provengono da un altro Paese d'Europa!
I turisti internazionali sono quelli che a volte chiamiamo visitatori stranieri che viaggiano al di fuori del Regno Unito o, a volte, al di fuori del continente europeo. Possiamo anche classificarli in base alla motivazione del turismo: Vacanza di piacere
Visita ad amici e parenti (VFR)
Affari
Salute
Studio
Sport
Interessi speciali, ad esempio archeologia, fotografia, religione.
Il turismo d'affari è molto diverso dal turismo di piacere per quanto riguarda le sue esigenze. I viaggiatori d'affari possono avere alcune o tutte le seguenti caratteristiche:
poca scelta della destinazione
Scarsa preoccupazione per i costi
Nessuna partecipazione all'organizzazione del viaggio
Nessun controllo su data e durata
L'opposto è vero per chi viaggia per piacere!
Sia i viaggiatori d'affari che quelli di piacere troveranno importanti alcuni o tutti i seguenti aspetti:
Trasporto verso la destinazione
Trasporto durante la permanenza a destinazione
Alloggio
Ristorazione
Strutture per il tempo libero
Servizi
Attrazioni
I quattro As
Il successo di una destinazione dipende dalle quattro "A".
ACCESSIBILITÀ = quanto è facile raggiungere la destinazione - questo include la disponibilità di mezzi di trasporto
ALLOGGIO = servizi e non servizi
ATTRAZIONI = attrazioni naturali o create dall'uomo (ad esempio, cascate o musei).
AMENITÀ = strutture e servizi che rendono più facile la vita in un luogo sconosciuto; qualsiasi cosa, dalla segnaletica all'intrattenimento.
In modo un po' più dettagliato, le quattro As sono definite di seguito:
ACCESSIBILITÀ = Perché una destinazione abbia successo, deve essere facile da raggiungere (trasporti, distanza, informazioni); facile da raggiungere all'arrivo (dogana e immigrazione); devono esserci trasporti, mappe e segnaletica nella destinazione; gli orari di apertura delle attrazioni e dei servizi devono essere convenienti; i costi di tutto questo devono essere ragionevoli secondo il visitatore.
ALLOGGIO = L'alloggio può essere lungo il percorso, una cuccetta o una cuccetta sui mezzi di trasporto di superficie, oppure un veicolo da turismo come un camper. In alternativa, può trattarsi di servizi o di camere non servite, ad esempio in un hotel o in una guest house, che costituiscono un elemento necessario per un soggiorno temporaneo in una destinazione. Alcuni turisti preferiscono portare con sé il proprio alloggio, godendo di qualcosa di "fuori dal comune" come una tenda o una roulotte.
ATTRAZIONI = Tutti noi abbiamo delle aspettative nei confronti di una destinazione; essa forma un'immagine nella nostra mente e l'attrazione generale può essere proprio questa. Spesso ci formiamo la nostra immagine grazie al marketing della destinazione, solitamente realizzato dagli enti turistici nazionali o regionali. Le singole attrazioni, come la spiaggia o i parchi acquatici, devono supportare l'immagine, altrimenti il turista rimarrà deluso.
Le attrazioni possono essere naturali o create dall'uomo:
Le attrazioni naturali sono panoramiche o naturali. Esempi possono essere gli splendidi paesaggi del Parco Nazionale di Loch Lomond o le spettacolari sorgenti termali islandesi (cercate i geyser islandesi su Internet).
Le attrazioni create dall'uomo sono attrazioni costruite o, per lo meno, organizzate e gestite da persone. Bellissimi edifici storici, magari restaurati o conservati; parchi ricreativi/tematici; musei e siti del patrimonio industriale; parchi e giardini; eventi culturali come il Festival di Edimburgo o eventi sportivi come le Olimpiadi; tutti rientrano nella categoria delle attrazioni create dall'uomo. Sono lì per intrattenere, educare, impressionare, far divertire il turista e incoraggiarlo a tornare.
È utile per questo settore scoprire le attrazioni turistiche scozzesi più popolari. Le organizzazioni turistiche nazionali (NTO) pubblicano annualmente queste informazioni.
Il turismo d'affari è molto diverso dal turismo di piacere per quanto riguarda le sue esigenze. I viaggiatori d'affari possono avere alcune o tutte le seguenti caratteristiche:
poca scelta della destinazione
Scarsa preoccupazione per i costi
Nessuna partecipazione all'organizzazione del viaggio
Nessun controllo su data e durata
L'opposto è vero per chi viaggia per piacere!
Sia i viaggiatori d'affari che quelli di piacere troveranno importanti alcuni o tutti i seguenti aspetti:
Trasporto verso la destinazione
Trasporto durante la permanenza a destinazione
Alloggio
Ristorazione
Strutture per il tempo libero
Servizi
Attrazioni
I quattro As
Il successo di una destinazione dipende dalle quattro "A".
ACCESSIBILITÀ = quanto è facile raggiungere la destinazione - questo include la disponibilità di mezzi di trasporto
ALLOGGIO = servizi e non servizi
ATTRAZIONI = attrazioni naturali o create dall'uomo (ad esempio, cascate o musei).
AMENITÀ = strutture e servizi che rendono più facile la vita in un luogo sconosciuto; qualsiasi cosa, dalla segnaletica all'intrattenimento.
In modo un po' più dettagliato, le quattro As sono definite di seguito:
ACCESSIBILITÀ = Perché una destinazione abbia successo, deve essere facile da raggiungere (trasporti, distanza, informazioni); facile da raggiungere all'arrivo (dogana e immigrazione); devono esserci trasporti, mappe e segnaletica nella destinazione; gli orari di apertura delle attrazioni e dei servizi devono essere convenienti; i costi di tutto questo devono essere ragionevoli secondo il visitatore.
ALLOGGIO = L'alloggio può essere lungo il percorso, una cuccetta o una cuccetta sui mezzi di trasporto di superficie, oppure un veicolo da turismo come un camper. In alternativa, può trattarsi di servizi o di camere non servite, ad esempio in un hotel o in una guest house, che costituiscono un elemento necessario per un soggiorno temporaneo in una destinazione. Alcuni turisti preferiscono portare con sé il proprio alloggio, godendo di qualcosa di "fuori dal comune" come una tenda o una roulotte.
ATTRAZIONI = Tutti noi abbiamo delle aspettative nei confronti di una destinazione; essa forma un'immagine nella nostra mente e l'attrazione generale può essere proprio questa. Spesso ci formiamo la nostra immagine grazie al marketing della destinazione, solitamente realizzato dagli enti turistici nazionali o regionali. Le singole attrazioni, come la spiaggia o i parchi acquatici, devono supportare l'immagine, altrimenti il turista rimarrà deluso.
Le attrazioni possono essere naturali o create dall'uomo:
Le attrazioni naturali sono panoramiche o naturali. Esempi possono essere gli splendidi paesaggi del Parco Nazionale di Loch Lomond o le spettacolari sorgenti termali islandesi (cercate i geyser islandesi su Internet).
Le attrazioni create dall'uomo sono attrazioni costruite o, per lo meno, organizzate e gestite da persone. Bellissimi edifici storici, magari restaurati o conservati; parchi ricreativi/tematici; musei e siti del patrimonio industriale; parchi e giardini; eventi culturali come il Festival di Edimburgo o eventi sportivi come le Olimpiadi; tutti rientrano nella categoria delle attrazioni create dall'uomo. Sono lì per intrattenere, educare, impressionare, far divertire il turista e incoraggiarlo a tornare.
È utile per questo settore scoprire le attrazioni turistiche scozzesi più popolari. Le organizzazioni turistiche nazionali (NTO) pubblicano annualmente queste informazioni.
Amenities = le amenities sono strutture e servizi. A volte gli studenti hanno difficoltà a distinguere tra attrazioni e servizi. Entrambe sono necessarie per la fruizione turistica. Senza attrazioni, un turista di piacere non sarà motivato a visitarle; i turisti di solito hanno bisogno di qualcosa da vedere e da fare.
Senza servizi, la vita del visitatore sarà difficile e potrebbe non godersi la visita o rilassarsi.
La catena di distribuzione
Questo è un modello molto semplice di come il prodotto di viaggio viene portato al cliente; le due frecce lunghe mostrano due dei modi in cui gli "intermediari" potrebbero essere eliminati: sia i tour operator (grossisti) che i produttori possono vendere direttamente al cliente. Nel settore dei viaggi e del turismo, i produttori sono i vettori, i fornitori di alloggi e i fornitori di attrazioni e servizi. Sono il fulcro dell'industria, in quanto sono direttamente coinvolti nell'industria dei viaggi e del turismo e sono il cuore dell'industria. Si può affermare che queste attività principali sono interdipendenti, cioè hanno bisogno l'una dell'altra per attrarre visitatori in un'area. Di certo, il fatto che spesso vengano venduti insieme o "impacchettati" suggerisce che c'è del vero in questo. Abbiamo individuato un modello di base di funzionamento per portare i prodotti al pubblico degli acquirenti = ora esamineremo i settori in modo più dettagliato... iniziando dal vertice della catena: i PRODUTTORI.
I grossis
I grossisti (tour operator) sono le organizzazioni che contrattano con i produttori per le assegnazioni, ad esempio per le prenotazioni di gruppo, e per le tariffe competitive. Quindi "confezionano" le vacanze per venderle ai consumatori (clienti). Le vacanze che si acquistano dalla brochure di un tour operator sono un pacchetto di almeno tre elementi. Di solito due di questi elementi sono il trasporto e l'alloggio. La maggior parte dei turisti che scelgono un pacchetto vuole essere in grado di raggiungere la propria destinazione e avere un posto dove dormire per tutta la durata del soggiorno. Un terzo elemento potrebbe essere il viaggio dal punto di arrivo nel paese di destinazione - l'aeroporto, il porto o la stazione ferroviaria; in alternativa, il cliente potrebbe richiedere il noleggio di un'auto o escursioni già prenotate.
I rivenditori
I rivenditori sono le agenzie di viaggio che vendono ai consumatori (clienti) i pacchetti turistici del tour operator. Conoscerete già le agenzie di viaggio di strada, dove potete acquistare una brochure e sognare il vostro prossimo viaggio. Potreste anche chiedere un consiglio e tornare per prenotare. Molti consumatori amano ancora il tocco personale e sentono l'esigenza di condurre i loro affari faccia a faccia con un esperto. Tuttavia, come abbiamo già visto, la realtà non è così semplice come il modello suggerisce. È possibile bypassare alcune fasi della catena di distribuzione; ad esempio, il cliente può recarsi direttamente dal produttore per effettuare l'acquisto, "tagliando fuori l'intermediario". Oggi il mondo dei viaggi sta cambiando rapidamente, ci sono più attori che entrano in gioco e più scelte per il cliente! Tuttavia, prima di esaminare i modelli e le tendenze attuali del mercato, esamineremo un'ulteriore dimensione del modello: un'aggiunta alla catena di distribuzione:
I SERVIZI DI SUPPORTO DEL SETTORE PUBBLICO E PRIVATO
I servizi di supporto del settore pubblico e privato sono agevolazioni o supporti all'attività principale del turismo. Si tratta di settori interamente o parzialmente coinvolti che di solito vengono chiamati settori di supporto periferici. Si tratta di organizzazioni non direttamente coinvolte nei viaggi, ma in qualche modo collegate. Forniscono importanti servizi di viaggio al settore e ai suoi clienti.
SERVIZI DI SUPPORTO DEL SETTORE PUBBLICO - sono facili da individuare: il governo (o i consigli locali o il parlamento) li controlla direttamente. Comprendono
Enti turistici nazionali
Enti turistici di zona
Centri di informazione turistica
Servizi per i visti e i passaporti
Aeroporti pubblici
Porti pubblici
SERVIZI DI SUPPORTO DEL SETTORE PRIVATO - sono organizzazioni private che sono coinvolte o collegate ai viaggi e al turismo a un certo livello, ma collaborano con altre organizzazioni esterne. Le organizzazioni di supporto del settore privato possono essere considerate sia quelle che operano a scopo di lucro, sia quelle che hanno lo status di ente di beneficenza. Esse comprendono:
Organizzazioni di marketing
Banche - che si occupano anche della spesa dei turisti all'estero e della fornitura di valuta estera.
Assicurazioni - comprese le assicurazioni di viaggio
Servizi di guida
Editori di materiale turistico e di viaggio, tra cui guide e mappe
Porti e aeroporti privati
Le organizzazioni che soddisfano i criteri di beneficenza godono di vantaggi fiscali che possono essere trasferiti ai turisti. Alcune organizzazioni o attrazioni che godono dello status di ente di beneficenza, ad esempio National Galleries of Scotland, SportScotland e Royal Botanic Gardens, stanno attualmente subendo una revisione del loro status di ente di beneficenza in base alle nuove linee guida. Lo Scottish Natural Heritage ha recentemente perso il suo status di ente di beneficenza a causa del coinvolgimento ministeriale nei suoi affari.






Commentaires


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page